Perché Tapiro onnivoro?

Tutto avvenne anni e anni fa... prima di Striscia... molto prima che il Tapiro diventasse un animale conosciuto ai più grazie alla fama televisiva.
In un momento qualunque, durante un inverno tra il 1990 e il '92..... continua a leggere

Su Apple store

Su Apple store
di Gabriele e Valentina Baldi - Edizioni Alpha Test

Tapiro's urban creations

Tapiro's urban creations
La mia segreta passione per lo shaping....

About Me

Le mie foto
gabribaldi
Sono uno dei tanti che sogna di trasferirsi con tutta la famiglia in un agriturismo immerso nel verde con a disposizione il sole e le onde del mare, strade e sentieri per bici da corsa e MTB, il vento per la barca a vela, l'ombra degli ulivi, le falesie....
Visualizza il mio profilo completo

Frasi celebri

Cavilla sui tuoi limiti ed essi ti apparterranno (Richard Bach)
Powered by Blogger.
domenica 24 novembre 2013

Fragolini affogati con crostone di Pane di Matera IGP e con calamarata

Un'ultima ricetta per il concorso #mangiarematera cui sto partecipanto, stavolta una preparazione di base che diventa un secondo ma anche un antipasto e un primo all'occorrenza: Fragolini affogati con crostone di pane di Matera IGP.

Semplice e veloce... dovete solo trovare i fragolini o dei polpetti piccoli (non moscardini mi raccomando, doppia fila di ventose).


In un coccio una scatola di pelati, fate ridurre della metà.
Aggiungete 500g di fragolini puliti (o polpetti), 150 g di cipolla rossa di Tropea tagliata finemente, un cucchiaino di prezzemolo tritato, uno di basilico, una foglia di alloro, 2 peperoncini (e come scrisse Igles Corelli... se a qualcuno non piace il piccante... scelga un altro piatto: qui ci vuole!), 2 spicchi di aglio interi, 50ml di olio evo, NO sale, rimestate e rimettete sul fuoco coperto.
Quando bolle lasciate sobbollire piano per 10 minuti coperto quindi scoprite e cuocete altri 30 minuti circa.
Deve addensarsi, regolate la fiamma di conseguenza.

Una volta pronti tre opzioni:
1 - Antipasto
Tagliate il pane di Matera molto sottile (2-3mm) e tostate le fette.
Create una piccola lasagna alternando pezzi di fetta di pane, polpetti, una spolverata di pecorino, olio a crudo, pane, polpetti, spolverata di pecorino, ecc... per tre strati complessivi.

 
2 - Primo piatto
Cuocete la calamarata, scolatela bene al dente e completate ripassandola in padella con i polpetti e qualche foglia di basilico tagliata a julienne, olio a crudo e in tavola.

3 - Secondo piatto
tagliate il pane di Matera IGP a fette e su un grill o in forno tostatele per ottenere delle bruschette.
Una mezza fetta di pane in ciascun piatto, i polpetti affogati sopra, giro di olio a crudo e a tavola!



Per il dolce purtroppo dovrete pensare a quaclosa d'altro.
Ciao!



1 commenti:

Teresa De Masi ha detto...

Stai arrivando a provocarmi stress da superlavoro... :)
Pubblicata pure questa, ancora auguri!

anche su Profumi dal Forno

e su facebook