Perché Tapiro onnivoro?

Tutto avvenne anni e anni fa... prima di Striscia... molto prima che il Tapiro diventasse un animale conosciuto ai più grazie alla fama televisiva.
In un momento qualunque, durante un inverno tra il 1990 e il '92..... continua a leggere

Su Apple store

Su Apple store
di Gabriele e Valentina Baldi - Edizioni Alpha Test

Tapiro's urban creations

Tapiro's urban creations
La mia segreta passione per lo shaping....

About Me

Le mie foto
gabribaldi
Sono uno dei tanti che sogna di trasferirsi con tutta la famiglia in un agriturismo immerso nel verde con a disposizione il sole e le onde del mare, strade e sentieri per bici da corsa e MTB, il vento per la barca a vela, l'ombra degli ulivi, le falesie....
Visualizza il mio profilo completo

Frasi celebri

Cavilla sui tuoi limiti ed essi ti apparterranno (Richard Bach)
Powered by Blogger.
sabato 12 aprile 2014

Baguette campagnola a lievito misto con fermentazione ritardata in frigorifero

Queste baguette nascono originariamente a 4 mani con la dott.ssa Francesca Morandin, docente di un corso sulle colombe che ho frequentato di recente.
Il gruppo di appassionati casalinghi che li ho trovato era assolutamente entusiasto e iperattivo, impastavamo a qualunque ora e qualunque cosa.
Ridendo e scherzando, tra un impasto per colomba e uno per fugassa veneta, mentre il primo impasto riposava per la notte, prima del bicchiere della staffa, buttiamo giù con la docente la ricetta per delle baguette a fermentazione mista controllata col frigorifero, impastiamo, in frigo e a nanna.
Vennero delle ottime baguette che ora vi ripropongo appena appena modificate per renderle ancora più rustiche. L'unica variante che ho fatto è aggiungere un 5% di farina di segale e un1% di acqua, il resto è invariato.




Ricetta:
  • Farina tipo 1 di buona forza (io Petra 3)   950g
  • farina di segale (mista, ne bianca ne troppo integrale)   50g
  • LM solido da un rinfresco   75g
  • Acqua   715g
  • Lievito di birra fresco   5g
  • Sale   20g
  • Zucchero   10g
Procedimento:
  •  Farina tipo 1 (io Petra 3)   950g
  • farina di segale (mista, ne bianca ne troppo integrale)   50g
  • Acqua   600g
Impastare 4-5 minuti quindi fare un fermo macchina di 30 minuti

Aggiungere:
  •  LM solido da un rinfresco   75g
  •  Lievito di birra fresco   5g
  •  Zucchero   10g
 Impastare aggiungendo la rimanente acqua, verso la fine il sale



T finale 25-26°





Far puntare in un contenitore leggermente unto per 30 minuti, coperto solo con un telo
Fare un giro di pieghe a 3 e di nuovo nel contenitore, coperto solo con un telo
Attendere 60 minuti, sigillare il contenitore e porre in frigorifero per 8-14h

Togliere dal frigo, togliere il coperchio o la pellicola con cui avete chiuso il contenitore e coprite con un telo
Attendete 60 minuti circa a t ambiente
Spezzate (in casa 280-300g max per le baguette) e preformate morbidamente delle sfere
Attendete altri 60 minuti e date la forma definitiva disponendo le baguette in teli a ventaglio
Circa 60-80 minuti di lievitazione finale a temperatura ambiente (mi raccomando, non devono raddoppiare: le baguette si infornano giovani)
Incidere e infornare a 250° con vapore, dopo 5 minuti portare a 230°, ultimi 5 minuti in fessura, per la pezzatura indicata il tempo di cottura è circa 23 minuti
Sfornare e far raffreddare in verticale facendo in modo che l'aria possa circolare intorno alla baguette.





Raccomandazione finale: non resistete, almeno una assaggiatela calda :)))


3 commenti:

giowall ha detto...

ma io dov'ero quando avete preparato le baguette?! E non le ho nemmeno assaggiate!!! Passata la Pasqua dovrò sicuramente provare a farle!!!
Valeria

gabribaldi ha detto...

Valeria????? Cioè ti sei persa la baguette calda con la coppa di Roberto??
Ahi, brutto colpo, mentirei se ti dicessi che non era buona :)))) La coppa di Roberto la conosci... puoi immaginare :)
Faremo qualcos'altro la prox volta!

giowall ha detto...

Avevo visto io che a una certa ora nel pomeriggio di martedì siete usciti con la bocca piena dalla cucina!!! Cavolo ero troppo impegnata a seguire Francesca! A magggio non mi sfuggirete!!!

anche su Profumi dal Forno

e su facebook