Perché Tapiro onnivoro?

Tutto avvenne anni e anni fa... prima di Striscia... molto prima che il Tapiro diventasse un animale conosciuto ai più grazie alla fama televisiva.
In un momento qualunque, durante un inverno tra il 1990 e il '92..... continua a leggere

Su Apple store

Su Apple store
di Gabriele e Valentina Baldi - Edizioni Alpha Test

Tapiro's urban creations

Tapiro's urban creations
La mia segreta passione per lo shaping....

About Me

Le mie foto
gabribaldi
Sono uno dei tanti che sogna di trasferirsi con tutta la famiglia in un agriturismo immerso nel verde con a disposizione il sole e le onde del mare, strade e sentieri per bici da corsa e MTB, il vento per la barca a vela, l'ombra degli ulivi, le falesie....
Visualizza il mio profilo completo

Frasi celebri

Cavilla sui tuoi limiti ed essi ti apparterranno (Richard Bach)
Powered by Blogger.
lunedì 3 giugno 2013

Dalle baguette ai bretzel!

Bretzel
Son passati dei giorni e??
E si, volano!! Letteralmente. Di certo al corso di panificazione che sto seguendo facciamo il possibile per non annoiarci e ci riusciamo fin troppo bene: siamo oltre la metà.
Negli ultimi giorni ancora baguette, ciabatte, brioche sfogliate, pane francese stirato, panini per hamburger, focacce dolci... e... pure i Bretzel!!
Il Maestro Giorilli è infatti molto attento alle nostre richieste di approfondire una ricetta o un procedimento e parallelamente a quanto già previsto al corso abbiamo affrontato alcuni prodotti che ci interessavano.
Domani faremo anche il pane di segale della Valtellina che da una vita inseguo invano, fantastico!


Vola, dicevo: vola. Il tempo scorre veloce, fin troppo. Le produzioni giornaliere sono sempre più numerose e corpose, il clima è sempre più affiatato, i pani sempre più buoni, tutto aiuta a far passare velocemente le giornate.
Contento sinora?
Più che contento. Sicuro di aver trovato il miglior corso che potessi scovare e con il miglior maestro possibile.

Le ciabatte fatte giovedì erano davvero fenomenali e così la baguette di tradizione, senza dimenticare l'ottimo francese stirato, il mediterraneo.
Cosa sto imparando?
Sicuramente l'importanza di un buon impasto di partenza e quindi l'importanza di avere a disposizione un'ottima impastatrice.
La cottura dei prodotti, ultimo step fondamentale che può valorizzare o rovinare un prodotto in modo irrimediabile.
L'arte del prodotto precotto, ottima possibilità per l'organizzazione del lavoro.
La congelazione del prodotto crudo prima della lievitazione, la sua conservazione, lo scongelamento, la lievitazione finale, la sua cottura... anche questo un argomento molto molto interessante.
La manualità nel formare filoni, trecce, pani.
I tagli del pane e soprattutto della baguette.
L'uso del vapore.
Quando e come coprire o meno un prodotto in lievitazione.
Come gestire i vari prefermenti.
ecc.ecc.

Qualche foto degli ultimi giorni:

Focaccia dolce alle banane

Brioche sfogliata

Miccone pavese

Baguette di tradizione

Pane con biga di lievito misto

Pane di campagna con lievito naturale liquido

Pane di segale al finocchio

Panini per hamburger

Panini dolci allo zafferano
Taglio tartine al pomodoro
Capitolo a parte dedicherò alla visita ad un pizzaiolo del veronese: Renato Bosco. Frequentai un corso sul lievito madre tenuto da lui e dalla dott.ssa Racinelli presso il molino Quaglia e mi ripromisi di andare a trovarlo. Fatto giovedì scorso. Serata fantastica con buona parte degli amici del corso.
E la pizza? Fantastica. Un riferimento, I N C R E D I B I L E.
L'"aria di pizza" è stata un'esperienza memorabile.
Appena riesco scrivo due righe ma intanto, se capitate in zona Verona, non perdetevi una gita da Renato Bosco alla pizzeria Saporè - Via Ponte 55a - San Martino Buon Albergo

Pizza in teglia alla romana

Pizza alla pala

Aria di pizza


Aria di pizza

Ciao!




0 commenti:

anche su Profumi dal Forno

e su facebook